08
Gio, Dic
2 New Articles

ANNA FRANCESCA LA ROSA (Rende, Cosenza)

Autori Italiani
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

Anna Francesca La Rosa nasce a Cerzeto, paese Arbëreshë, nel novembre del 1957. Storico dell'arte alla Soprintendenza ABAP di Cosenza.

Opera prima: Vetri d'Anima. Vincitrice del premio Calliope per la poesia nell'ambito della XIII edizione del Galarte 2019 a Rende. Premio speciale della critica nell'XI Concorso Club della Poesia. Premiata nel concorso Ecce Homo, Club della Poesia di Cosenza. Premio "Dianora" 2019. Segnalazione di merito nel Concorso Letterario Il Convivio, Giardini Naxos 2019. Menzione d'onore per la poesia "Lacrime di cristallo" "XII Concorso Club della Poesia", Diploma di merito per la poesia singola e per Vetri d'Anima nel Concorso Letterario Michelangelo Buonarroti a Seravezza di Lucca, il 30/11/2019. Menzione d'onore nel Concorso Ars Mea, per la poesia Solitudine. Premio della critica Concorso "Pino Bennardo, con "Se solo potessi ". Primo posto nel Concorso Letterario "Per Agnese" il 27/12/2019 ad Aquara. Premio speciale "Franca Rame" a Roccarainola, il 18/01/2020, nel Concorso "Diciamolo con la Poesia". Il 15 febbraio premiata ad Atripalda, con il trofeo San Valentino. Tutor nel reparto di oncologia dell'ospedale di CS con la pubblicazione di "Occhi che guardano", con i racconti delle pazienti e le poesie di Anna Francesca La Rosa. Seconda al Premio Letterario Città del Galateo - Antonio De Ferraris 2020. Menzione d'onore al Premio Nazionale e Internazionale “Poesia è Vita” 2020 .Premio della critica nel Concorso Nazionale e Internazionale Club della Poesia XIII edizione con la poesia Indosserò. Seconda classificata ne Galà Di Romeo e Giulietta, febbraio 2020. Il 24 luglio è stata insignita dell'onirificenza di Accademica di Sicilia nella Sezione Letteratura. Menzione d’onore al Concorso Gocce di Memoria a Taranto il 30 Agosto 2020. Menzione di merito al concorso letterario “ Teseo”, 1 settembre 2020. Prima classificata al concorso "Ai tuoi piedi" il 6 settembre 2020. Seconda classificata premio Galateo, Roma 8 ottobre 2020.

 

~~~~~~~~~~

SONO GIORNI

Sono giorni che aspetto
che il sole torni a brillare
che un fiore faccia capolino
fra le pieghe del mio cuore
stanco
dolorante
che vorrei strappare via
dal petto
farlo riposare
adagiarlo accanto a me
sul mio cuscino
rassicurarlo
coccolarlo.
Prima o poi dovrà finire
questo tormento
ritorneremo
a sorridere insieme.
Sarebbe così bello
portarlo a spasso
questo mio cuore
a cercare conchiglie
in riva al mare,
Sarebbe così dolce
veder volare i gabbiani
nell’ azzurro mare
dimenticare
toglierlo dal mio petto
dove fa male
per poi rinchiuderlo
di nuovo lì
solo quando tutto
sarà finito.
Ma non si può
non vuole riposare
questo mio cuore.
Prigioniero di un’ attesa senza fine
di domande senza risposte
arroccato al mio dolore
rinchiuso in una stanza buia
senza porte
ne’ finestre
dove il sole
non può più entrare .
Hai inoltrato un messaggio

~~~~~~~~~~

URLA IL MIO DOLORE

Urla il mio dolore
come il mare d’inverno
cupo
racchiuso in una notte buia
senza stelle.
Io sirenetta incompresa
di oceani terreni
profondi
senza luce
in cerca di magiche stelle marine
madreperlate conchiglie
custodi di arcane melodie.
Urla il mio dolore
perso in antiche tempeste
di lacrime salate
si tuffa
nell’azzurro mare
placa il suo tormento
nel suo grembo amico
in cerca di verità perdute.

~~~~~~~~~~

RIPRENDERÒ IN MANO


Riprenderò in mano
la mia vita
li’
dove l’avevo lasciata.


La proteggerò
danzerà con i raggi
del sole.


La vestirò
con l’azzurro
del cielo
con il rosso
di un tramonto.


La condurrò
sui prati verdi
della speranza
l’adornerò
di fiori profumati.


Ascolterà il canto
degli usignoli
giocherà a nascondino
gioiosa
con la luna
e le stelle
e nessuno
le farà
più male.