26
Gio, Mag
1 New Articles

MARIA CRISTINA SABELLA (Musile di Piave, Venezia)

Autori Italiani
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 

Sabella Maria Cristina è Nata a Termoli li 12 Agosto 1963 -
Ha iniziato a scrivere molto piccola, aveva solo 7 anni,
Ha pubblicato 3 libri, ed è presente in 90 antologie di diversi Autori dal 2013
Il suo 1° libro nasce nel 2015, “L'arcobaleno del cuore”, Casa Editrice Kimerik, 50 poesie
Il suo 2° libro nasce nel 2017, “Volate dal cuore”, CTL Editore, 100 poesie
Il suo 3° libro nasce nel 2019, “Raccolte dal cuore”, ed. Libeccio (CTL), 401 poesie
Si descrive come la piccola matita del suo cuore.

Nel 2016 Viene nominata Membro Onorario Dell'Unione Mondiale Poeti per la poesia e Presidente nell'Unione Mondiale Poeti Kosovo per meriti pittorici.
Redattrice, da gennaio 2021, presso il Quotidiano d'informazione online “ La Voce agli Italiani”
E' stata premiata, rientrando molto spesso tra i primi tre classificati, sia per opere poetiche che pittoriche, in diversi concorsi, nazionali e internazionali, senza mai perdere la dimensione della semplicità d'animo.
Gli piace la psicologia, perché l'aiuta a capire le persone.
Ama disegnare e dipingere, ha uno spiccato senso per l'arte.

 

~~~~~~~~~~

ASCOLTA COME MI BATTE FORTE IL TUO CUORE

Emporio d' amore
Rimasto vuoto del tuo profumo
Olfatto senza ricordo
Umberto
Cristina
O solamente silenzio
Ultimo pensiero
Tra pallidi volti
Lasciati macerare
In scatole di legno
E
Tombe bianche
Rimaste sole
Origliano solo preghiere,
Fiammelle spente dal vento
E
Temporali senza tuoni
Tenui venti
Amori uccisi
Barcollano i passi
Imprigionati dal dolore,
Mi manchi tra le mani
E
Mi raccolgo tra le braccia
Ormai stanche di esser vuote,
Cado mi rialzo e cado nuovamente
Ascoltando la voce nel ricordo
Tutto è finito in un istante
Lasciando il vuoto sulla terra
Oltraggiato dal silenzio,
Credimi
Sono qui sola e ...
ASCOLTA COME MI BATTE
FORTE IL TUO CUORE.

(@Sabella Maria Cristina 19 Gennaio 2022)
acrostico rovesciato

~~~~~~~~~~

COME FOGLIE I MURI TREMANO AL RICORDO

Luride impronte
hanno letto nei tuoi occhi,
erano brezza di zefiro
in una conchiglia,
in putride acque limose
trascinati per i capelli
li hai violati,
sei abbozzo di uomo
muori di lussuria su di loro
senza decomporti,
un urlo soffocato un fiore reciso
come una bestia vaghi,
come cristallo vagano
nella rabbia del tuo sarcasmo,
mamma
l'anima mi brucia
gridano
di ignota crudeltà,
come un'onda scivola una stilla
come foglie i muri
tremano al ricordo
del suo volto oscuro
...
“ho lavato il viso
le carni
mille e mille volte
con lacrime ghiacciate”
l' orda impetuosa
di quella spregevole
bestia.

(@Sabella Maria Cristina 2022)

~~~~~~~~~~

OLOCAUSTO

Ascolto tra le mura rosse
cimeli e letti di tortura
il tuo cuore che batte forte,
una melodia
strappata dalla morte,
al tramonto
un lieve fumo dal camino
giunge in paradiso
con il pigiamino liso,
sceso in quel gorgo
di pelle e ossa mute
hai respirato
il respiro dei vivi
appena accasciati
al suolo
nell'ultimo lamento,
in una filastrocca
...
se fossero uomini !
Senza capelli
in lotta per
una buccia di patata
un tozzo di pane
una goccia d'acqua
guardi
l'ultima alba
...
nel rigolo
della finestra
appannata,
Si spezza il cuore
di un volto rugoso
nell' ultimo addio

Amore.
Come un cerino
si consuma in fretta
la tua vita
quella di tua madre
e
quella di tuo padre,
in quell'infausto
foglio scritto in bianco e nero
dell' Olocausto.

(@Sabella Maria Cristina 2022)
per non dimenticare