27
Ven, Nov
6 New Articles

FRANCESCA CAPRIGLIONE (Cortemaggiore, Piacenza)

Autori Italiani
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Mi chiamo Francesca Capriglione e sono nata a Trieste nel maggio 1960. Vivo a Cortemaggiore, nel piacentino. Mi definisco "una scribacchina per errore", non mi reputo una poetessa ma solo una persona che scrive con il cuore.
Ho creato una pagina poetica su Facebook dal nome "Alchimie del Cuore".
Scrivo fin dall'età di undici anni, ma solo da qualche anno mi sono dedicata alla pubblicazione delle mie poesie, collaborando con varie Case Editrici. Alcune poesie sono state inserite in diverse Antologie.
Ho auto-prodotto tre libri di poesie, con il solo uso del mio computer: il primo nel 2014 dal titolo "Isole Arcobaleno"; il secondo "Scrivo d'Amore perché mi va"; il terzo "Le Ali dell'Amore". Due volumi sono stati premiati presso il Centro Culturale "Hostaria delle Immagini" di Cortemaggiore, mio paese d'adozioe. Con la raccolta "Scrivo d'Amore perché mi va", nel 2017, mi sono classificata al terzo posto; con il libro dal titolo "Le Ali dell'Amore", nel 2018, ho ottenuto il primo posto. .
Un importante premio l'ho ottenuto nel 2016 a Maniago (Pordenone), presso l'Istituto di Istruzione Superiore Evangelista Torricelli, al Concorso di Poesia "Riflessi di Parole Sull'Acqua", un 2° posto con la lirica "La ballata della speranza", (sulla tematica degli emigranti che arrivano sui barconi).
Altri importanti riconoscimenti:
nel 2017 al Concorso Internazionale di Poesia Vita Via Est Centro D'Arte e Poesia Luigi Bulla "Premio Antonio De Francesco" ho vinto una Menzione di Merito con la poesia "Il ricordo di lui" (dedicato ad un compagno di scuola "Primo Amore Fanciullesco";
nel 2018 al concorso "Poesie sotto il vulcano" – Canti a lu ventu – Premio Antonino Bulla 2018, presidente Luigi Bulla, la mia Lirica, "Silente canto", ha ottenuto nella sez A il terzo posto;
nel 2919, in Basilicata, a Ruvo del Monte, all'8° Concorso Artistico Letterario "Engel von Bergeiche" con il tema "Non è per tutti gli Angeli il paradiso", ho ricevuto il premio alla Critica-Tecnica Poetica con la poesia "Bambini dimenticati";
Partecipo costantemente a tutti i Concorsi organizzati da "Apri il cuore alla Poesia", con grande onore e gioia, oltre che con una grande soddisfazione personale.
Credo nella voce del mio cuore e continuo a scrivere per condividere le mie emozioni.
Un sogno nel cassetto è quello di scrivere un libro autobiografico, già iniziato ma non ultimato, in quanto c'è ancora molto da raccontare.
Faccio parte della Corale di Cortemaggiore e mi dedico alla realizzazione di video poesie.
Amo gli animali e amo la vita in tutte le sue sfaccettature, anche se mi ha portato via il mio compagno soli tre mesi fa.

***********

BAMBINI DIMENTICATI...
Bambini che non nascono,
lasciati nel limbo di questa
civiltà così progredita
che decide per lui la sua sorte
Bambini che nascono
in un posto sbagliato,
in un momento sbagliato.
Bambini infelici sul selciato
della belligeranza, vanno in cerca
di pace e mai l'avranno.
Domani loro stessi saranno armi
da guerra e di disumanità.
Bambino scalzo, cammina
fra i rovi della terra, lacrime amare
solcano le sue gote.
C'è una verità nascosta che l'occhio
umano non vuol vedere.
In questi bambini dimenticati c'è un bimbo
che muore, ogni volta in cui
viene violato il diritto alla vita.
Piccole donne muoiono nell'abuso
della loro femminilità per volere di
quell'uomo vigliacco.
Non più mani che si cercano.
Non più abbracci dettati dall'amore.
Infanzia ed adolescenza negata,
a quel bambino soldato che inbraccia
un fucile, in queste guerre dimenticate,
dettate da un credo che è troppo grande per loro
Stillicidio di anime a cui non è dato un Paradiso
C'è un unica felicità nella vita
e si chiama Amore
Ama anche per chi non sa amare.
Solo così si costruiranno paradisi
per tutti questi figli dimenticati