26
Gio, Mag
1 New Articles

CARMELO FIORINO (Palmi, Reggio Calabria)

Autori Italiani
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Carmelo Fiorino è nato a Palmi in provincia di Reggio Calabria.
Diplomato Ragioniere e Perito Commerciale all’Istituto Tecnico Commerciale “Luigi Einaudi” di Palmi nel 1982, non prosegue gli studi Universitari ma inizia a rendersi indipendente lavorando e collaborando, come ragioniere, in locali aziende della sua città.

Nel 1998 viene assunto a tempo indeterminato al Consiglio regionale della Calabria nella sede di Palazzo Campanella in Reggio Calabria, fino alla data odierna è un fido collaboratore del Settore Provveditorato ed Economato.

Autodidatta in pittura dove dipinge e disegna molte opere, ma la passione in cui credeva man mano va a scemare, e in musica, dove in età adolescente compone e musica alcune canzoni, per sé e per interpreti locali, da alcuni di essi incisi su disco.

Dal 2015 si diletta a scrivere componimenti poetici, passione che coltivava fin da giovane, in lingua Italiana e in Vernacolo Calabrese o meglio in lingua “Parmisana”, dove nei suoi componimenti è ispirato da persone, situazioni e i luoghi comuni della sua città, Palmi.

In particolari località come: la Marinella, la Motta, La Torre e il Belvedere delle Rimembranze, compone sotto ispirazione, molte delle sue Liriche di successo. Da quest’ultima località, il Belvedere delle Rimembranze, nasce la ‘pluripremiata’: “Chi mi dezzi a vita?

Da alcuni anni si cimenta nel partecipare ai vari concorsi Letterali e Poetici indetti in tutta Italia, con attestati e vari riconoscimenti per le sue opere, tra cui si indicano:

Anno 2018

Primo classificato “L’urtimu piscispata” vernacolo I^ edizione “Bagnara è …. Poesia, Bagnara esti …. Puisia” – BAGNARA CALABRA (R.C.)
Primo classificato “L’urtimu piscispata” vernacolo I^ edizione “Roberto Guiscardo” NICOTERA (V.V.)
Segnalazione di Merito “Lurtimu piscispata” vernacolo XVII^ edizione “Moschetta” – MOSCHETTA DI LOCRI (R.C.)
Diploma di Merito “L’addiu di l’emigranti” vernacolo Premio Internaz. “Charles Baudelaire” – MORANO CALABRO (C.Z.)
Primo Classificato “’N’angulu ì pavavisu” vernacolo II^ edizione “Bagnara è …. Poesia, Bagnara esti …. Puisia” – BAGNARA CALABRA (R.C.)

Anno 2019
Secondo Classificato “Tremau la terra” vernacolo I^ edizione concorso “Marietta Parlati” – GIZZERIA (C.Z.)
Terzo Classificato “’N’angulu ì paravisu” vernacolo II^ edizione concorso “Sul far della sera” - GENOVA
Premio Speciale Gioacchino “L’urtimu piscispata” vernacolo da Fiore IV^ edizione “Pina Alessio “ – GIOIA TAURO (R.C.)
Finalista al Federiciano “E’ un nuovo giorno” – ROCCA IMPERIALE (C.S.)
Secondo Classificato “’N’angulu di paravisu” vernacolo II^ edizione “Roberto Il Guiscardo” – NICOTERA (V.V.)
Premio Speciale “Nenia di un poeta” II^ edizione “Roberto Il Guiscardo” – NICOTERA (V.V.)
Premio Magna Graecia “Quel che resta del tempo” II^ edizione “Premio Magna Graecia” – GENOVA
Primo Classificato “Chi mi dezzi a vita?” vernacolo “La via dei santuari Soverato Polsi” II^ edizione “Mastro Bruno “ – SERRA SAN BRUNO (C.Z.)
Diploma IV^ edizione “Apri il cuore alla poesia” – GENOVA
Premio Speciale IV^ edizione “Apri il cuore alla poesia – GENOVA
Diploma “Carezze d’autunno” II^ edizione “La nebbia agli irti colli” – GENOVA
Menzione “Chi mi dezzi a vita?” vernacolo II^ edizione “La nebbia agli irti colli” – GENOVA
Premio Speciale “Vorrei cercarti” II^ edizione “La nebbia agli irti colli) – GENOVA

Anno 2020
Premio Ibico “Nenia di un poeta” X^ edizione Premio “Francesco Chirico” – REGGIO CALABRIA
Premio Corrado Alvaro “Chi mi dezzi a vita?” vernacolo X^ edizione Premio “Francesco Chirico” – REGGIO CALABRIA
Premio Edizioni Letterarie Il Tricheco “Lettera da un bambino mai nato” II^ edizione “Verba Volant, Amor Manet”-“Cupido in Poesia” – CARLANTINI (S.R.)
Finalista al Federiciano “’N’angulu di paravisu" vernacolo – ROCCA IMPERIALE (C.S.)
Premio Atlantide “Tremau la terra” vernacolo III^ edizione “Il Sabato del Villaggio” – GENOVA
Menzione di Merito “Semmai un giorno” III^ edizione “Il Sabato del Villaggio” – GENOVA
Encomio di Merito “Freddo romantico inverno” III^ edizione “Il Sabato del Villaggio” – GENOVA
Premio Atlantide “Suppica a Ddeu” vernacolo III^ edizione “Persephone, fiori di Poesia” – GENOVA
Menzione “L’urtimu piscispata” III^ edizione “Persephone, fiori di Poesia” – GENOVA
Sesto Classificato V^ edizione “Un cuore una Voce” - FIRENZE
Menzione “Là dove il mare” III^ edizione “Persephone, fiori di Poesia” – GENOVA
Encomio Letterario ‘’N’anguli di paravisu” vernacolo XIII^ edizione “Club della Poesia” – COSENZA
Segnalazione di Merito “Quelle sole nude bare” X^ edizione “Sant’Antonio Abate” BARCELLONA P.G. (M.E.)
Terzo Classificato “Terra assassina” IV^ edizione “Perdersi nell’Amore” – GENOVA
Diploma di Merito “Amore perduto” IV^ edizione “Perdersi nell’Amore” – GENOVA
Menzione di Merito “Lettera da un bambino mai nato” IV^ edizione “Perdersi nell’Amore” – GENOVA
Terzo Classificato “Chi mi dezzi a vita?” vernacolo III^ edizione “Versi di Pace” – MESSINA
Premio Serigrafisud “Quel che resta del tempo” III^ edizione “”Magna Graecia – GENOVA
Quarto Classificato “Polvere di stelle” III^ edizione “Magna Graecia” – GENOVA
Menzione d’Onore “La rupe della motta” III^ edizione “Magna Graecia” – GENOVA
Menzione Speciale della Giuria XVII^ edizione “Onde Mediterranee” – TROPEA (V.V.)

Anno 2021
Primo Classificato “Chi mi dezzi a vita?” vernacolo XII^ edizione “Sinfonia Dialettale” – ROMA
Menzione di Merito “Fiore di Maggio” XVIII^ edizione “Verrà il mattino e avrà un tuo verso-Poesie d’amore” – VILLANOVA DI GUIDONIA – ROMA
Premio Speciale “RDP EVENTI” “Polvere di stelle” II^ edizione “La Forza dell’Amore” 2020 – MESSINA
Primo Classificato “Chi mi dezzi a vita?” vernacolo XIV^ edizione “Club della Poesia” – COSENZA
Diploma di Merito “E fu nuova vita” IV ^ edizione “Persephone, fiori di poesia” – COSENZA-GENOVA
Premio Presidenza Atlantide “T’amu Calabria” vernacolo IV ^ edizione “Persephone, fiori di poesia” – COSENZA-GENOVA
Menzione “Soldati bambino” ” IV ^ edizione “Persephone, fiori di poesia” – COSENZA-GENOVA
Premio Keramos “Un libro sacro” religioso IV ^ edizione “Persephone, fiori di poesia” – COSENZA-GENOVA
Premio Speciale Città di Ruggero “Pethrusa urtima puisia” vernacolo 6° Concorso Città di Cefalù 2020 – CEFALU’ PA
Secondo Classificato “Quandu ti manca a mamma” vernacolo XVIII^ edizione “Onde Mediterranee” – TROPEA VV
Menzione d’Onore “Lacrime di padre” IX^ edizione Premio A.S.A.S 2021 – MESSINA
Premio della critica “Soldati bambino” XI^ edizione “Sant’Antonio Abate” – BARCELLONA POZZO di GOTTO ME
Premio RinnovaMenti “Sorrisi celati” IV^ edizione “Poesia, segreto dell’anima” 2021 ROGLIANO CS
Primo Classificato “Quandu ti manca a mamma” vernacolo II^ edizione “Athena Ars” – GENOVA
Premio della Giuria “Fiore di maggio” II^ edizione “Athena Ars” – GENOVA
Premio Stampa Atlantide “La margherita di Gaza” II^ edizione “Athena Ars” – GENOVA
Secondo Classificato “Quel che resta del tempo” Concorso Stesicoro 2021 – PALMI
Encomio di Merito “L’addiu di l’emigranti” I° Concorso Autori Italiani 2021 – GENOVA
Segnalazione d’Onore “Ti apetterò in silenzio” I° Concorso Autori Italiani 2021 – GENOVA
Premio Presidenza della Giuria “Avrei voluto avere ali d’angelo” I° Concorso Autori Italiani 2021 – GENOVA
Premio Speciale della Giuria “Ti aspetterò in silenzio” II° Concorso Città di Camporeale 2021 – CAMPOREALE
Segnalazione di Merito “Pianto Afghano” III^ edizione Premio “Città di Ascoli” – ASCOLI PICENO
Menzione d’Onore “La margherita di Gaza” V^ edizione “Le parole arrivano a noi dal passato” – ROGLIANO CS
Terzo Classificato “Avrei voluto avere ali d’angelo” sezione B – XII^ edizione “Io esisto” – OTTAVIANO NA

Anno 2022
Menzione “Ti aspetterò in silenzio” V^ edizione “Il sabato del villaggio” – COSENZA-GENOVA
Encomio “Una notte d’inverno” V^ edizione “Il sabato del villaggio” – COSENZA-GENOVA
Diploma di merito “Un libro sacro” V^ edizione “Il sabato del villaggio” – COSENZA-GENOVA
Premio Speciale Il sabato del villaggio “L’ultima nota della tua voce” V^ edizione “Il sabato del villaggio – COSENZA-GENOVA
Premio Serigraisud “Ciangiu ‘Sprumunti agustu 2021” vernacolo V^ edizione “Il sabato del villaggio” – COSENZA-GENOVA
Premio alla Carriera V^ edizione “Il sabato del villaggio” – COSENZA-GENOVA

 

~~~~~~~~~~

CHI MI DEZZI A VITA?

Mi chiedu spissu chi mi dezzi a vita
chi nci circai e chi no’ mi fu datu.
Circaì li stiddhi cu li so splinduri
e ‘a janca luna cu lu so canduri.
Circai lu suli mi mi potìa caliari
e li thramunti a mmari pè ‘lletari.
Circai munti e muntagnoli e sciuri
e virdi chjani chini di culuri.
Circai lu mari cu na costa nota
e ‘na pacchjana o na Bagnarota.
Gìrai lu mundu e ndì vitti tanti
lochi luntani e beddhizzi santi
ma chiddhu chi jeu vidu ogni matina
a nosthra terra rresta la riggina.
Vidu lu mari viola e li so antri
li barchi a mmari e lu ballettu ill’untri
lu Sthrombuli ‘ssittatu a mmenz’omari
chi di la crista lu vidi fumari
e l’isuli Olii chi parinu pittati
di lu tramuntu a sira ‘lluminati.
Chi sprendidi viduti! e la matina?
pari ca toccu ù strittu di Missina
luntanu Mungibeddhu ch’è ‘nnivatu
e l’Asprumunti cu Santu Lia a ‘llatu.
Jeu chistu vidu e vi pari pocu
di chista terra ‘i vantu e rrandi locu?
Circai pocu ma tantu mi fu datu
ringraziu Ddeu e nci sugnu gratu!

~~~~~~~~~~

FIORE DI MAGGIO

Maggio sembrava il solito mese
il quinto di quel lontano anno.
La tiepida brezza giornaliera
inondava l'aria mite
legandosi soavemente
al profumo delle rose in fiore,
delizia dei sentori
di questo mio nobile paesello,
e apriva gioiosamente le danze
a un’atmosfera magica e surreale.
Un pianto nel silenzio
squarciava come una freccia, l’aria
scuotendola in un gemito d'amore,
e come un brivido caldo
che trapassando il corpo,
finiva dritto in fondo
al mio leggiadro cuore.
Un giorno atteso
lungo un’intera vita
arrivato pacato e sommesso
in quella magica e tiepida primavera.
Tu Fiore di Maggio,
tenero e candido come una tenue rosa.
La sola ragione del mio essere.
La stessa ragione della mia medesima vita.
Unico Fiore di Maggio che,
stringo ancora,
in questi miei rugosi anni
teneramente raccolto
tra le mie ricurve dita.

"A mio figlio"

~~~~~~~~~~

POLVERE DI STELLE
(Willy)

Stanotte il cielo resterà muto
sarà triste nel suo manto nero.
La luna silenziosa e mesta
non emanerà il suo bianco candore,
si vestirà a lutto
confondendosi nel buio.
E il quieto mare?
sarà orfano del luccicare di selene.
Miriadi di stelle, sentinelle della notte,
emaneranno un bagliore di lamento
una nenia di luce opaca
che, malinconicamente,
invaderà la grande volta celeste.
In questa mestizia, tu Willy,
sarai accarezzato dall’aurora boreale.
Nella scura notte, un astro,
illuminerà più degli altri, il tuo.
Non avrà un viso scuro, tumefatto.
Non sarà violato da violenza umana,
splenderà di uno splendore abbagliante.
Anche se, come polvere di stelle,
le nostre cadenti lacrime
piangeranno per sempre la tua assenza.