21
Lun, Set
9 New Articles

Voci, palpiti e sentimenti nella prima raccolta poetica di Antonietta Malito. “Trasparente”, un viaggio attraverso i luoghi dell’anima

Libri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

GRIMALDI (Cosenza) - “Trasparente, pensieri e poesie”, è la prima raccolta poetica della giornalista e scrittrice grimaldese Antonietta Malito.
Edito da Atlantide Edizioni, il libro racchiude emozioni, sensazioni, sentimenti, umori, riflessioni. È un viaggio attraverso i luoghi dell’anima, i mutamenti e i colori della natura, le diverse sfaccettature dell’amore, gli stati d’animo, i sogni, la vita e la morte. «È un cammino dentro di me – spiega l’autrice - , nella mia vita, nel mio passato. Un cammino nei sentimenti, nelle emozioni e anche nelle mie paure. Attraverso le pagine di questo libro si specchia la mia anima. Sfogliandolo ne osservo i mutamenti. I miei versi, volutamente liberi (così come libero è il mio spirito quando incontra la poesia e si sublima con essa), nascono innanzitutto dalla contemplazione e dal “respiro” della natura (da cui assorbo odori, profumi, colori, suoni, mutamenti, come a volermene “saziare” per sentirmi parte integrante di essa); ma scaturiscono anche dall’osservazione dell’affascinante mondo animale e dall’amore che mi lega a questi esseri straordinari. Non solo. La poesia la scorgo nella magia dei luoghi e nelle storie secolari che essi hanno da raccontare; negli sguardi innocenti dei bambini; nella magia del cielo e nei suoi mutevoli volti, in cui mi perdo sempre».
Il libro è dedicato a sua nipote, la piccola Chiara, protagonista di alcune delle foto in esso contenute, perché – spiega l’autrice - «in lei rivedo me stessa nel tempo della spensieratezza, con la mia stessa voglia di sognare a occhi aperti mentre corre felice sui prati».
Nella prefazione, curata da Eugenio Maria Gallo, i versi di Antonietta Malito sono definiti «belli e dolci e si dipanano in una poetica che si incastra in un rapporto anima-vita, da cui l’autrice guarda al mondo dei propri sentimenti e alle voci e ai palpiti del mondo esterno e li esprime in un ritmo talora musicale, a volte in un dettato un po’ più prosastico, affascinando e catturando».

Antonietta Malito, giornalista pubblicista, è autrice di altri libri, tra cui un volume dedicato al suo paese.