16
Mar, Apr
0 New Articles

ROSARIA LA FAUCI (Messina)

Autori Italiani
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 

La Fauci Rosaria, Messinese. Sposata con tre figli. Diplomata. È appassionata sia di poesia, scrive in lingua italiana con ottimi risultati, sia di pittura con buona ed apprezzata produzione. Diversi e di prestigio i podi e i premi ottenuti oltre a pubblicazioni avute su riviste specializzate e antologie. Ha pubblicato un libro di poesie dal titolo: “Amore e solitudine”, trascrive e racconta immagini con semplicità, colori, sentimenti e di sensazioni del suo essere e del vissuto in versi.

 

~~~~~~~~~~

LA TUA VOCE

Si fa sera e nell’attesa del tuo dire,
il pulsare forte del mio cuore sto a sentire.
M’avvolge il buio nella stanza,
e la tua voce come eteree bolle vola
e quale carezza per i miei pensieri avanza.
Sublimi parole arrivano dolcemente,
e penetrano la mia essenza lentamente.
Frasi di cui avevo scordato l’esistenza:
“ ti amo, mi manchi… ”.
Ma chi sei tu che dai senso ai miei respiri,
ignoto uomo che mi fai il cuore tribolare?
Il tuo volto non vedo e lo sconosco,
ma la tua voce, quella sì che la conosco,
pur tra mille voci, anonime e fluttuanti,
perché è la tua è quella dell’animo.
Nel silenzio arriva calda, squarciando
teneramente il mio intimo mistero.
Per me è stato come rinascere a nuova vita,
ascoltarti mi conduce nell’immensità infinita.
Ti amo amore, sei novella che mi fa emozionare,
dai sogni vorrei portarti fuori ed abbracciare.

~~~~~~~~~~

MAMMA

Parola più bella non c’è
quando la pronuncio
mi si riempie il cuore e l’anima.
Apro il mio cuore e trovo te “Mamma”.
Pian piano cerco di ascoltare,
e capisco che solo la tua voce
mi dà conforto.
Mi hai dato amore e supporto
per seguire i miei sogni.
Non posso tenerti per mano e
allora ti tengo nel cuore.
Custodisco il tuo ricordo
per farlo rivivere nei momenti in cui
ho più bisogno.
“Mamma” a te confidavo
i miei pensieri e le mie paure.
I ricordi mi assillano e non
riesco a trattenere le lacrime.
Voglio ringraziarti per avermi
insegnato tanto, ricorderò tutto
e te ne renderò orgogliosa, vedrai!
Ti manderò un bacio con il vento
e so che lo sentirai.
Vorrei essere una nuvola bianca
in un cielo infinito per seguirti
ovunque e amarti ogni istante.
Grazie mamma per tutto
l’amore che mi hai dato.

~~~~~~~~~~

OGNI VOLTA

E’ stato un caso,
oggi, sulle ali del vento,
la nostra canzone,
è tornata con le sue note,
a farmi volare,
vibrare e sentire
i brividi lungo la schiena.
“Ogni volta”, come allora,
che emozione, unica,
e le lacrime copiose
m’hanno imperlato il viso.
Ho visto noi,
il nostro amore,
i nostri anni migliori.
Tu, occhi azzurri
più del mare,
e bello più del sole.
Ti ho amato subito,
con tutta me stessa,
ascoltavo le tue promesse,
i tuoi giuramenti.
Tutto era bello, perfetto,
non desideravo
più niente dalla vita,
avevo te, il mio mondo,
il mio tutto.
Ricordi indelebili
hanno segnato le nostre vite.
Ascolto ancora la canzone
che ha segnato il nostro amore
e non andrà mai via dal mio cuore.
Ora rivedo scorrere quei momenti,
come figure d’un film muto,
come immagini scolorite
d’una vita vissuta, e sussulto
“ogni volta” che la musica suona.

~~~~~~~~~~

MI MANCHI

Mi manchi
e non sai quanto.
Tu sei come le foglie
d’autunno,
che quando si staccano
dai rami si disperdono
nel vento.
Svolazzano e girano,
e poi ogni foglia
prende la sua strada.
Vorrei sapere
quale sia la tua,
quella che hai preso.
Sei vicino a me,
mi sei accanto,
e pur ti sento lontano,
guardo i tuoi occhi,
vorrei poter capire…
non sento il loro dire,
e resto a soffrire.
Vorrei saper leggere
il tuo messaggio.
E’ come se una foglia,
rossa dal colore del vino,
si staccasse dall’albero
sfiorandomi il viso,
con una carezza,
per poi finire a terra.
Il mio cuore vorrebbe,
che si attaccasse a me
con la forza dell’amore
ed essere una cosa sola.
Basta solo un soffio ora,
per portarla lontano,
cullata dal vento,
ma io vorrei trattenerla…

~~~~~~~~~~

NOTE SUBLIMI

Note sublimi,
d’una musica andata,
nel tempo volata.
Immagini di momenti
di vita trascorsi.
Ricordi indelebili,
che hanno tracciato
il mio cuore,
segnando una scia d’amore.
Erano gli attimi
delle lunghe attese,
giorni di speranza
con gioie inattese.
Melodia infinita
di pensieri stupendi,
ormai andati
con la sabbia del mare.
Anche le nostre orme,
sulla rena, sono sparite
con le gioie infinite.
Nulla è rimasto
dei battiti di allora,
resta solo l’amaro
di un amore, anche ora…
09/10/2020

~~~~~~~~~~

SOGNANDO

Ti sognavo
in un sonno profondo!
Un mio bacio
volava nel vento
verso te.
So che l’hai sentito,
ti sei voltato,
senza vedermi.
Ma io c’ero,
ero lì accanto a te!
Vorrei essere
una nuvola bianca,
nell’immensità del cielo,
per seguirti ovunque.
Se sto sognando,
non svegliarmi!
Non interrompere
il riflesso, di ciò
che c’è di bello in te.
Ho sentito
una carezza arrivare,
fino al cuore…
Vorrei arrivare, con te,
fino al cielo
e con i raggi del sole,
scriverti ti amo.

 

PITTURA
"Sfumature autunnali", multistrato in legno con tecniche di acrilico,
pietre artificiali colorate e rami secchi (30x39)